Cromo
< torna alla lista
FEDERAZIONE MODA ITALIA PER UNA MODA SOSTENIBILE

27/09/2019 10.12.26

FEDERAZIONE MODA ITALIA PER UNA MODA SOSTENIBILE

Federazione Moda Italia è da tempo attenta ed impegnata a promuovere buone pratiche in tema della sostenibilità per il dettaglio Moda.

 Riveste un ruolo particolare nell'azione di Federazione Moda Italia l'attività di sensibilizzazione sulla lettura delle etichette dei prodotti Tessili e delle Calzature per promuovere la trasparenza e la fiducia ai consumatori, ma anche accompagnando, con interventi mirati sull'etichettatura, il made in Italy e la lotta alla contraffazione. L'attività di Federazione Moda Italia è incentrata anche sulla promozione e valorizzazione del Responsible Labelling, prestando anche attenzione alle informazioni volontarie della cosiddetta "Etichettatura Responsabile" e sui rischi relativi alla tutela dei diritti umani, della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro.

Altro importante aspetto su cui si concentrano gli sforzi di Federazione Moda Italia – Confcommercio è la sostenibilità ambientale nei negozi. Con l'UNI – l'Ente di Normazione nazionale sonos state stilate delle linee guida, approvate il 23 aprile 2015 da una Norma Tecnica dell'UNI, per la definizione dei modelli organizzativi di distribuzione al dettaglio dei prodotti Moda, Abbigliamento, Calzature, Pelletterie, Tessile per la casa e Articoli sportivi. Tra i requisiti per ottenere una qualifica "GREEN", c'è la sostenibilità ambientale con standard che, sulla scorta della produzione dei rifiuti e del relativo smaltimento degli imballaggi, del passaggio da illuminazione tradizionale con lampade alogene e ad incandescenza a quella ad alto risparmio energetico a led, sono anche in grado di rilevare una connotazione di sostenibilità. A questi esercizi viene rilasciato anche un riconoscimento di negozio 'green'". Si tratta di un documento che descrive “come fare bene le cose”, con l'obiettivo di promuovere una classificazione volontaria dei punti vendita del settore moda sulla base di requisiti standard individuati ed approvati da UNI con Federazione Moda Italia, profilando e attribuendo un RATING alle imprese che potranno fregiarsi dell'appellativo “RETAIL”; “FASHION RETAIL”; “PLUS” e “TOP”, cui aggiungere un elemento qualificante trasversale “GREEN” dettato dall'attenzione alla sostenibilità ed all'ambiente.

Un'ulteriore azione verso la diffusione della sostenibilità nel mondo della moda si è esplicata nelle attività di promozione del tema del riciclo degli scarti, ad esempio, delle riparazioni e degli orli, promuovendo campagne di sensibilizzazione, mostre e sfilate e prodotti realizzati da fibre naturali come, ad esempio, il sughero o il bamboo.